custom-header
Relazione dell’Amministratore di Sostegno al Giudice Tutelare

Relazione al Giudice Tutelare” ecco un esempio facsimile al fine di permettere a tutti coloro che hanno da poco assunto la funzione di avere un modello da cui partire per la elaborazione dell’annuale documento espositivo dell’attività svolta e dello stato del rapporto con il beneficiato

Amministratore di sostegno: servizi sociali e revoca della nomina

Amministratore di sostegno: il Giudice Tutelare di Modena limita l’utilizzo dell’Amministratore quando lo stesso viene utilizzato come un surrogato delle competenze dei servizi sociali e non più come un soggetto che completa le deficienze della sfera di volontà dei beneficiati.

Disabile psichico e ADS: scelta del luogo di ricovero

Amministratore di sostegno: Il Tribunale di Modena, in un interessante decreto di nomina di amministratore di sostegno, entra nello specifico e qualifica analiticamente i provvedimenti inerenti la salute del beneficiato che l’amministratore potrà adottare.

Relazione dell’Amministratore di Sostegno al Giudice

TRIBUNALE DI VENEZIA AVANTI IL GIUDICE TUTELARE DI SAN DONÀ DI PIAVE Nella procedura di Amministrazione di Sostegno n. ­­­­­­­________ A favore di TIZIO, assistito e rappresentato dall’Avv. Alberto Vigani

L’amministratore di sostegno può rifiutare cure salvavita.

Amministrazione di sostegno – Nomina in previsione di incapacità futura – Ammissibilità – Trattamenti medici – Rifiuto di cure – Terapia salvavita- Direttive anticipate – poteri dell’amministratore di sostegno

L’amministratore di sostegno può chiedere il divorzio?

Domanda congiunta di divorzio – Amministrazione di sostegno – Tutela dell’amministrato

Che cosa può fare l’amministratore di sostegno? Che poteri ha?

Che cosa può fare l’amministratore di sostegno? Che poteri ha? La domanda deve in realtà partire da una premessa: ovvero bisogna chiedersi cos’è l’Amministrazione di Sostegno e così capire quali sono i suoi poteri. Vediamo assieme.

Amministratore di sostegno: difesa con avvocato o senza?

La Cassazione civile, sez. I, con la sentenza del 29-11-2006, n. 25366, ha preso posizione sulla necessità di avvalersi di un avvocato anche nel procedimento per la nomina di un amministratore di sostegno quando si verificano alcuni presupposti.

Ricorso per contratto di vitalizio oneroso da parte dell’amministratore di sostegno

La persona affetta dal morbo di Alzheimer può essere sostituita da un amministratore di sostegno per stipulare un contratto di vitalizio oneroso dietro autorizzazione del Giudice Tutelare del Tribunale.