1 risposta

  1. paolo
    7 agosto 2017

    Gentile Staff,
    rivolgo la presente richiesta all’avv. Vigani, precisando che non vuole essere un commento all’argomento illustrato, ma un nuovo argomento su cui non ho letto da nessuna parte di sentenze che possano avvicinarsi, ringraziandolo comunque per gli interessantissimi argomenti trattati e commentati.
    E vengo all’argomento nuovo che naturalmente espongo, rivolgendomi anche a chiunque abbia notizie al riguardo:
    – quando l’apertura di un ADS è conseguente ad un vizio di nullita’ o inesistenza del presupposto da cui e’ stato emanato il decreto, una volta che gli effetti hanno fatto sì che allo stato civile venisse registrata l’annotazione di apertura dell’ADS, a chi ci si dovrebbe rivolgere per fare in modo che venga cancellata l’annotazione allo stato civile dai registri (dello stato civile del coune e della V.G. del tribunale), a prescindere che alla chiusura dell’ADS l’annotazione non figurerebbe piu’ nell’atto di nascita del beneficiario?
    Il Tar potrebbe ordinare la cancellazione dai registri in caso di un provvedimento affetto da nullita’ assoluta? o chi altro?

    Grazie per ogni risposta.
    Paolo

    Rispondi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Torna su
dispositivo portatile pc desktop